X
  • Nessun prodotto nell’elenco

Packaging ecosostenibile: soluzioni per una maggiore sostenibilità

Packaging ecosostenibile: soluzioni per una maggiore sostenibilità

Il mondo degli imballaggi sta mutando sempre più verso soluzioni più sostenibili e rispettose dell’ambiente. 

La questione dell’implementazione di un packaging ecosostenibile, ovvero di una confezione concepita in modo sostenibile dal punto di vista ambientale, ma anche economico, è ormai presente e rilevante per molte aziende.

Entro il 2030 l’Unione Europea ha stabilito che tutte le confezioni prodotte e utilizzate sul mercato europeo dovranno rispondere a specifici criteri, in particolare dovranno essere riciclabili e provenire da fonti rinnovabili.

Il packaging non è solamente l’involucro che protegge uno specifico prodotto, ma è anche un fattore rilevante per il marketing. Di conseguenza, incentivare la transizione verso imballaggi sostenibili è essenziale, ma non implica il dover rinunciare ad aspetti legati all’attrattività del prodotto o alla comodità e funzionalità di una specifica confezione.

Packaging ecosostenibile: di cosa si tratta

Un packaging può essere considerato ecosostenibile se rispetta delle specifiche caratteristiche durante tutto il ciclo di vita. In particolare, quest’ultimo deve essere realizzato con materiali riciclati o biodegradabili, in modo da garantire il successivo riciclo. 

 

Inoltre, deve essere progettato e strutturato in modo da limitare l’ingombro, ridurre al minimo il peso e lo spreco di materiali, costi e spazi. 

Esistono tre varianti di packaging: primario, destinato al consumatore finale; secondario, utilizzato per confezionare e proteggere il packaging primario; terziario, impiegato per stoccare e trasportare grandi quantità di merce. È importante che ognuna di queste tipologie rispetti tutti i parametri legati al concetto di ecosostenibilità. 

L’importanza di un packaging originale

Il concetto di packaging ecosostenibile va a braccetto con quello di packaging design.

Oltre alla sostenibilità della confezione è indispensabile puntare anche alla sua immagine perché è ciò che influenza a primo impatto il consumatore e deve quindi essere distintiva, attrattiva, comunicativa e coerente con il brand.

Come produrre un packaging ecosostenibile

Tra i materiali più utilizzati e preferiti dalle aziende ci sono sicuramente la carta e il cartone, ampiamente utilizzati per diverse tipologie di packaging, come: buste, sacchetti e scatole. 

Per evitare l’utilizzo di imballaggi in plastica ci sono anche altre alternative, soprattutto fibre vegetali e biodegradabili, ma non solo. Tra queste troviamo:

  • l’amido di mais ( Mater-Bi);
  • il legno liquido; 
  • il vetro;
  • alcuni metalli.

Inoltre, un vero packaging ecosostenibile non comprende solo la produzione della confezione in sé, ma anche tutto ciò che viene utilizzato per decorarlo e completarlo: anche la colla e gli inchiostri devono quindi essere ecologici. 

JB Machines: la sostenibilità inizia dal packaging

JB Machines si occupa della progettazione e produzione di una macchina in grado di produrre packaging ecosostenibili: le buste di carta. Queste possono essere definite a basso impatto ambientale sia per il materiale con cui vengono prodotte che per la modalità di produzione. L’alta flessibilità della macchina permette di ridurre sprechi di materiale, tempo ed energia, permettendo di sfruttare un unico macchinario per un’ampia produzione di borse e buste. 

La sacchettatrice BM-01 è una soluzione in grado di realizzare diverse tipologie di imballaggi di carta: funzionali, comodi e riciclabili. 

Tutte le componenti dei sacchetti sono ecologici, per il perfetto rispetto degli obiettivi indicati dall’Unione Europea.

Vuoi produrre un packaging ecosostenibile come le buste di carta o vuoi conoscere le tipologie di prodotto che si possono realizzare con la macchina BM-01?

Chiama Jb Machines al numero 049 8096866.

Vuoi maggiori informazioni sulla sacchettatrice BM-1
per la produzione di buste di carta e email bag?

Chiama Jb Machines al numero 049 8096866.

Unità manigliatore a cordino

Per produrre e applicare in linea di maniglie a cordino in carta con patelle di supporto. 

Unità di fustella

Per fustellare la borsa o busta agli angoli o fustellare una maniglia o fustella in qualunque posizione. Due diverse unità che possono operare simultaneamente.

Unità a piattina

Insieme al manigliatore, permette di produrre maniglie a piattina in carta dalla forma aperta, non piegata a 90°.

Applicatore pattelle

Per applicare una o due pattelle di rinforzo alla borsa o busta con maniglia fustellata, rendendola adatta al trasporto di carichi pesanti.

Questa unità esegue le seguenti lavorazioni:

Envelope

web adhesive

Synthetic or textile flat

handle web adhesive

Unità fondo piatto

 

Per produrre borse e buste senza soffietto e senza piega sul fondo.

Striscia adesiva larghezza intera

Per ottenere una striscia di sigillatura lungo tutta la larghezza trasversale della carta.

Striscia adesiva sinistra a spoletta

Per ottenere una striscia di sigillatura nella parte alta o interna della borsa o della busta.. 

Nastro strappo

Per svolgere e incollare un nastro di strappo sulla direzione longitudinale della busta.

Pretaglio “a lisca di pesce”

Per effettuare un pretaglio su buste e borse con il tipico tratteggio a “lisca di pesce”.

Pretaglio longitudinale

Per effettuare un pretaglio diritto segmentato su buste e borse e agevolarne l’apertura.